22.1.09

La Pirillinca

Aspettavo da tempo di presentarvi la mia amica virtuale Camilla La Pirillinca e finalmente oggi è qui, con il suo mondo colorato al seguito.
La Pirillinca è una ragazza piena di sogni e di impegni, come scoprirete presto. Si definisce "mangiona artigiana musicista" e una delle cose che le riesce meglio è creare, creare, creare!
Se volete conoscere meglio Camilla, andate a sbirciare il suo blog, se invece avete voglia di acquistare una delle sue bellissime cose, potete trovarla su Etsy.

I'm so happy to introduce you my virtual Friend Camilla La Pirillinca. Today she's here with her coloured world. La Pirillinca is a girl with many dreams and many things to do. She defines herself as a big eater, an artisan, and a musician. One of the thing that she makes better is create, create, create!
If you want to know something more about Camilla, you can give a look to her blog. If you want to buy one of her fantastic creations, you can do it on Etsy.





E adesso alcune domande per conoscere meglio La Pirillinca.

THE INDIE HAND-MADE SHOW: Come è nata la tua passione?
LA PIRILLINCA: La passione per “fare le cose da me” c'è sempre stata. Ero una bambina buona: bastava che mi dessero penne e fogli e me ne stavo tranquilla a disegnare per tutto il tempo (ancora oggi quando mi annoio scarabocchio). Mi piaceva costruire teatrini, pupazzi, bamboline, libri, fare collage e collane con la carta, la pasta, le perline. I miei giocattoli preferiti erano il piccolo chimico, crea il bijoux e gira la moda!
Inoltre soffro di fantasia galoppante, vedo tutto attraverso gli occhi dei bambini e faccio le cose che fanno loro perché sono più divertenti di quelle da adulti.
Poi per un po' mi sono scordata che mi piaceva “aggeggiare” (come si dice a Firenze) e non ho creato quasi più niente fino a 3 o 4 anni fa.
Un a sera in libreria ho ritrovato l'ispirazione e sono ripartita in quarta! Sono passata dal twistart, al feltro al cucito nel giro di un mese! Ho lottato strenuamente con i miei genitori per farmi regalare una macchina da cucire (ho anche pianto, sì) e alla fine ho vinto io. Ho allagato il salotto feltrando borse a forma di animali e invaso la cucina con fili multicolore. Mi diverto parecchio...
Adesso lotto con il fidanzato perché invado il suo spazio vitale con il polyshrink, però lui mi sopporta fintanto che qualche mostriciattolo viene creato apposta per lui...

THE INDIE HAND-MADE SHOW: Sogni di poter trasformare la tua passione in un lavoro a tempo pieno?
LA PIRILLINCA: Sì, lo sogno molto. Ma penso che resterà sempre tale. Purtroppo non sono brava ad auto-organizzarmi e ho tanti altri interessi che voglio coltivare e che, al momento, sono più importanti del mio lato handmade.
Un anno fa ho dovuto prendere una drastica decisione che mi ha portata ad avere un contratto a tempo indeterminato nel giro di poco tempo (una manna dal cielo, in questo momento in Italia), ma ha tagliato via moltissimo del tempo libero che avevo prima e che mi permetteva di creare quanto e quando volevo.
Inoltre ho un'altra passione da quando sono nata: il canto. Ho un Ensemble (www.tempusfloridum.com) che sta cominciando a muovere i primi passi nel professionismo e adesso la mia priorità assoluta è quella. Se questo non andrà a buon fine, allora tornerò a buttarmi a capofitto nell'artigianato.
In ogni caso sono una che si annoia in fretta: non riesco a concentrarmi e buttarmi su una cosa sola e fare quello (ipoteticamente) per sempre. Devo avere mille altri impegni nel frattempo per poter essere felice!

THE INDIE HAND-MADE SHOW: Cosa consigli a chi vuole vendere prodotti handmade on-line?
LA PIRILLINCA: Innanzitutto consiglio di utilizzare siti molto conosciuti, come Etsy e DaWanda. Qualcuno vende bene anche su E-bay, ma le spese sono molto più alte.
Bisogna fare foto meravigliose e saper descrivere bene gli oggetti. Su internet non si può toccare quello che si sta acquistando quindi è necessario fornire più dettagli possibili.
Poi bisogna anche integrarsi nella comunità virtuale, farsi amici, chiedere tanti consigli: non si finisce mai di imparare, mai.
Imparate a gestirvi il negozio e le vendite in modo da incorrere il meno possibile in disguidi (tipo rimborsi in caso di perdita del pacco ecc.), anche questo si impara sbirciando nei negozi degli altri...
Magari fate qualche acquisto sui negozi web sui quali volete vendere, prima di cominciare, così vi fate un'idea di come ci si comporta normalmente. E spulciate spulciate spulciate tanto questi siti in modo da avere più armi possibili per rendervi il migliore venditore su internet del mondo!

THE INDIE HAND-MADE SHOW: Potresti darci i nomi e i link di qualche artigiano/a che ti piace particolarmente?
LA PIRILLINCA: guardando su etsy, tra i miei preferiti, puoi trovare artigiani bravissimi!! Questi sono solo alcuni nomi: Diana Eugeni www.samyii.etsy.com, Lyn Teo www.florspace.etsy.com (già recensita su questo blog), Laurraine Yuyama www.patchworkpottery.etsy.com, Mafalda Laezza www.polkadotscloud.etsy.com.

Per adesso è tutto! Ringrazio infinitamente Camilla sperando di poterla ospitare di nuovo su queste pagine.

2 comments:

Thank you so much for stopping by.
I love to read your words! :)

Grazie mille per esservi fermati qui.
Adoro leggere i vostri commenti! :)

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails