22.1.09

Welcome to the Marshmellowshire!

Sono felicissima di presentarvi Roberta, aka Tostoini, e le sue splendide creazioni che arrivano direttamente dal Marshmellowshire, "un posto dove le leggi di Murphy hanno preso il posto di quelle della fisica". Affascinante, vero? Se volete sapere di più sul fatato mondo di Tostoini, potete visitare il suo blog. Le sue incredibili creazioni, invece, le trovate su Etsy o su DaWanda.

I'm very happy to introduce you Roberta, aka Tostoini, and her amazing creations from Marshmellowshire County, "a place where Murphy’s Law took the place of physical laws ruling the world of matter". If you want to know all about Tostoini's fairy world, you have just to check out her blog. If you want to buy something from Marshmellowshire, you can visit her Etsy shop or her DaWanda shop.






THE INDIE HAND-MADE SHOW: Mi piacerebbe sapere com'è nata la tua passione
TOSTOINI: Ho sempre disegnato, sin da piccola, ma ho cominciato a dipingere continuativamente all'epoca dell'ingresso all'università.
Nel 2004 ho aperto un blog 'Dentro il guscio della tartaruga', per avere un posto in cui sistemare la miriade di animaletti improbabili che affollavano i margini dei quaderni dell'università e gli spazi bianchi delle fotocopie. Perciò ho creato una sorta di paese immaginario di nome Marshmellowshire.
Qualche anno dopo, nel 2007, in occasione della mia prima mostra personale, ho stampato le prime spillette raffiguranti alcuni dei miei personaggi.
In quello stesso anno ho stampato anche la mia prima t-shirt, e da lì in poi è venuto tutto il resto. Perciò si potrebbe dire che sia nata come passione per il disegno e la pittura che poi si è spostata ad altri mezzi come le tshirt e le spillette. Francamente non credo a idee come arti minori e arti maggiori, penso che alla fine l'unica vera differenza tra una tela e una spilletta sia solo nelle dimensioni e nel numero di esemplari: per me entrambe le cose che faccio hanno in un certo qual modo pari dignità.

THE INDIE HAND-MADE SHOW: E cosa rappresenta per te?
TOSTOINI: Gran bella domanda. Mica semplice. E' un modo di esprimermi. Un modo di condividere il mio mondo immaginario con altre persone. Una fonte di infinita soddisfazione: il fatto che qualcuno apprezzi quello che fai tanto da volerci investire dei soldi, è una fonte continua di meraviglia e una grandissima soddisfazione personale. Ora non ridere,ma in un certo senso è anche una dichiarazione di principio: penso sia un modo diverso di vendere e comprare, meno asettico, in cui le persone e il loro amore per quello che fanno traspare dai loro lavori. Comprare qualcosa di handmade è sostenere delle idee, il lavoro di qualcuno, oggetti non standardizzati, un rapporto diverso con le cose.

THE INDIE HAND-MADE SHOW: Anche tu sogni di poter trasformare, un giorno, la tua passione per l'hand-made in un lavoro a tempo pieno?
TOSTOINI: Beh, chi è che in coscienza può dire di non averlo mai sognato? Ovviamente è un'idea che accarezzo ma non so quanto sia realizzabile, specie al momento attuale. Però devo dire che ultimamente mi sono resa conto che la mia realizzazione -lavorativa? professionale? come vogliamo chiamarla? - non dipende esclusivamente da quello. Mi andrebbe benissimo anche che fosse la mia seconda attività, mi piacerebbe avere un lavoro che amo, e che mi lasci spazio per coltivare anche questo lato.

THE INDIE HAND-MADE SHOW: cosa consiglieresti a chi decide di vendere prodotti hand-made online?
TOSTOINI: Mhh...pazienza e capacità di condividere. Pazienza perché bisogna aspettare di essere pronti, di avere prodotti originali, buone foto, idee interessanti, capacità di promuovere le cose che si fanno, e non bisogna scoraggiarsi nei momenti in cui le cose sembrano non andare come vorremmo. E pazienza perché tanto dell'hand-made online si costruisce sul lungo periodo, partecipando, creando contatti, parland con le persone. E qui arriviamo all'altro punto che è la capacità di condividere e fare rete. Condividere informazioni, conoscenze, capacità con le altre persone che fanno handmade, anche se sembra un controsenso, è fondamentale. Le altre artigiane, prima di essere tue 'concorrenti' sono persone si confrontano con i tuoi stessi problemi e sono una fonte inesauribile di consigli, critiche spassionate, e sostegno, idee, contatti utili e opportunità. E anche verso chi compra, quello che a volte fa la differenza è il "di più" ad di fuori di ciò che si è comprato: la cura nelle confezioni, un piccolo regalo che non ci si aspettava, un ringraziamento scritto a mano aggiunto nel pacchetto.

THE INDIE HAND-MADE SHOW: e cosa consiglieresti a chi, invece, decide di comprare hand-made online?
TOSTOINI: Ecco, a questo non so proprio come rispondere. Credo che chi decida di comprare online non abbia bisogno di consigli, in un certo modo ha già fatto la propria scelta. Come ti dicevo, penso che decidere di comprare online sia scegliere un modo diverso di comprare, si è consapevoli del fatto che dietro agli oggetti ci sono le persone e la cura per quello che fanno. Comprare qualcosa handmade è scegliere qualcosa di non scontato, sostenere l'originalità ed il lavoro di qualcuno, un rapporto diverso con le cose... Ecco perchè penso che chi decide di comprare handmade non abbia bisogno di consigli. :)

THE INDIE HAND-MADE SHOW: Segnalaci i link di qualche artigiano/a che apprezzi in maniera particolare
TOSTOINI: Beh innanzitutto Mafa/Pinkrain , mi piacciono molto il suo stile e il suo immaginario, forse perché abbiamo in comune un certo retroterra indie e un po' nerd (:P).
Poi c'è Yenn,perché, nonostante usi tecniche e soggetti molto diffusi, le usa con originalità; Inoltre ci sonoTabychan per l'uso di materiali riciclati e per l'originalità di certe sue idee (l'anello puntaspilli è bellissimo, utile e ironico, Celeste frittata, sempre per il riciclaggio di materiali e la bellezza delle sue grafiche, nonchè per la sua intelligenza nel proporre sé stessa e i suoi lavori, Frucci, anche lei usa materiali riciclati, in maniera così originale e ingegnosa che non si può non apprezzarla, Samyii perché realizza elle cose decisamente 'kawaii' ma senza essere stucchevole,anzi! E infine Mika per le sue spille,Dilkabear per le sue meravigliose illustrazioni eTittiziana per i suoi gioielli portafoto dal gusto vittoriano.

Ringrazio di cuore Roberta per la sua pazienza e per la disponibilità infinita, nonché per i suoi preziosi consigli! Alla prossima gita nel Marshmellowshire!

4 comments:

  1. Grazie a te! E' stato un piacere :)

    ReplyDelete
  2. ciao bello il tuo blog! vedo che ti piacciono i gatti! pensa che io in casa ne ho due. sono due femmine una più pazza dell'altra!
    mi distruggono la casa!!!!
    un bacione
    ciao paola

    ReplyDelete
  3. Grazie mille!
    Anch'io ho due gatti in giro per casa, quindi ti capisco perfettamente! ;)
    Miaaaoo!

    ReplyDelete

Thank you so much for stopping by.
I love to read your words! :)

Grazie mille per esservi fermati qui.
Adoro leggere i vostri commenti! :)

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails